Al Circolo Ostiense, in Lungotevere Dante n.3/5, da 23 luglio al 12 agosto 2017 ore 10-20

 

L’Associazione Culturale Marco Polo, nell’ambito delle iniziative inserite nel programma dell'Estate Romana, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, e realizzata in collaborazione con Siae, si propone di favorire la conoscenza del tratto del fiume compreso tra Ponte Marconi e il suo delta e del sito archeologico di Ostia Antica.
Un percorso che dà ai fruitori l’opportunità di passare una giornata a stretto contatto con la natura, ammirando una flora e una fauna dalla ricchezza inaspettata, e di immergersi in una atmosfera atemporale in grado di dare l’illusione di trovarsi al tempo dell’antica Roma, quando il fiume collegava la capitale dell’Impero al suo Porto commerciale.
Nonostante possa costituire una innegabile attrattiva turistica, il viaggio lungo l’ultimo tratto del Tevere è una opportunità praticamente sconosciuta ai romani e non prospettata ai turisti in visita alla città. La navigazione è praticata unicamente da un barcone della «Cooperativa Pesca e Turismo». La sua attività è quasi sconosciuta ai romani in quanto non è inserita nelle offerte turistiche degli alberghi e delle agenzie di viaggio. Il punto di attracco del barcone nei pressi di Ponte Marconi è poco visibile e non è dotato di alcun servizio logistico, a cominciare dal parcheggio, in grado di rendere più confortevole e appetibile la giornata passata lungo il fiume.

Il punto di incontro presso il Circolo Ostiense

Il progetto è incentrato sull’attrezzatura di un adeguato spazio presso il Circolo Ostiense, situato in Lungotevere Dante n.3/5 a un centinaio di metri da Ponte Marconi. La struttura che è adiacente al molo di attracco della Motobarca, servirà come punto di partenza e conclusione del viaggio, come punto informativo sulla storia e le bellezze del Tevere, come prosecuzione della giornata dedicata al fiume dei fruitori del viaggio, attraverso delle proiezioni su schermo incentrate sulle caratteristiche e le bellezze del Tevere e su Roma in generale.
Il Centro Ostiense presso il quale verrà effettuato l’imbarco e lo sbarco dei viaggiatori, metterà a disposizione dei partecipanti all’iniziativa un ampio parcheggio, i servizi igienici e un punto ristoro.

Il viaggio sul Tevere

Anche se il Tevere non è più il «biondo fiume», caro agli antichi, esso può rappresentare per romani e turisti una importante attrattiva. L’ultimo tratto, compreso tra Ponte Marconi fino a Ostia Antica, è un percorso paesaggistico e naturalistico di grande bellezza. Percorrendolo si entra in contatto con la natura, ci si lascia alle spalle la caotica attualità cittadina e si ha la sensazione di tornare indietro nel tempo. La tranquillità del fiume, la sua realtà floristica e faunistica estremamente particolare, con il contorno dei caratteristici suoni che ti possono regalare uccelli come l’Airone Cinerino, il Martin Pescatore, è in grado di incantare il visitatore. Effettuando lo stesso percorso che nell’antichità collegava Roma al suo porto, tra innumerevoli suggestioni, si giunge infine al sito archeologico, visitabile, di Ostia Antica.

  • FotoGalleria01.jpg
  • FotoGalleria02.jpg
  • FotoGalleria03.jpg
  • FotoGalleria03bis.jpg
  • FotoGalleria03biss.jpg
  • FotoGalleria04.jpg
  • FotoGalleria05.jpg
  • FotoGalleria06.jpg
  • FotoGalleria07.jpg
  • FotoGalleria08.jpg
  • FotoGalleria09.jpg
  • FotoGalleria10.jpg
  • FotoGalleria11.jpg